Scoprire la Maremma è un'esperienza unica, con un alternarsi di lunghissime e attrezzate spiagge di sabbia finissima, di rigogliose pinete, di piccole calette dal mare cristallino, di spiagge deserte a ridosso di paradisi naturali, di isole incontaminate, di borghi e castelli austeri e nello stesso momento festosi, di paesaggi dolcissimi ricchi di natura e di storia, dove l’enogastronomia gioca sicuramente un ruolo di primaria importanza. Numerose sono le località della fascia costiera, Capalbio, Monte Argentario, Talamone, Castiglione della Pescaia e Punta Ala, che grazie alla propria unicità, sono il luogo di adozione scelto da numerose personalità in campo politico, industriale, culturale e da personaggi del mondo dello spettacolo. Sono inoltre di rilevante importanza anche il turismo montano estivo ed invernale, che interessa la zona del Monte Amiata, dove in inverno si può sciare, quello termale, grazie alle rinomatissime Terme di Saturnia e alle emergenti Terme di Petriolo e Terme di Sorano. Nella provincia di Grosseto sono numerose le località di interesse archeologico (Cosa, Parco Archeologico del Tufo, Roselle, Vetulonia, ecc…) monumentale, artistico e dai caratteristici centri storici Grosseto, Massa Marittima, Orbetello, Pitigliano, Sorano, Sovana, ecc…) dove si mischiano atmosfere medievali e rinascimentali, che rendono il patrimonio artistico della Maremma fra i più importanti del territorio nazionale. La nostra è una terra in cui l'uomo si è insediato da secoli, in sintonia con la natura circostante. Dagli Etruschi, le cui vestigia sono presenti in modo copioso e diffuso, in un connubio armonioso con l'ambiente. Dai Romani le cui orme dicono che il grande impero si è avvicinato con discrezione a questa terra. Dagli Aldobrandeschi che hanno governato per secoli nel Medioevo lasciando torri, castelli, rocche, fortificazioni e borghi ben armonizzati con il territorio. Per non parlare dei Medici e dei Lorena che hanno lasciato opere e fortezze di grande suggestione con l'intento di salvaguardare la natura circostante.

Un viaggio in Maremma è da sempre un viaggio nella natura, capace di regalare grandi emozioni. Numerose sono, infatti, le aree naturalistiche protette che permettono di conoscere le numerose realtà e varietà faunistiche e botaniche, nella suggestiva luce e nei paesaggi di questa terra. Le Riserve di Natura non sono separate dal resto del territorio, ma ne sono parte integrante, nel rispetto degli equilibri che la natura indica.

"Diaccia-Botrona" e "Laguna di Orbetello" sono zone umide costiere di importanza internazionale; "Montioni" è un immenso bosco mediterraneo fitto e misterioso; "Farma e Pietra" sono foreste fra i fiumi con rarità botaniche e zoologiche; "Cornate e Fosini" è una riserva selvaggia di montagna con boschi, castelli e praterie; "Basso-Merse" protegge un fiume capriccioso e vivace; "Poggio all’Olmo" è luogo di meditazioni e osservazioni di paesaggi e rapaci; "Rocconi e Pescinello" sono due incredibili luoghi ricchi di strapiombi, animali rari, piante secolari e fiumi puliti; "Monte Labbro" rievoca storie e nature suggestive; il "Bosco della SS Trinità" ci parla di draghi e di selve scomparse; "Monte Penna" rappresenta la montagna ed il bosco più belli; "Montauto" preserva il fiume Fiora e la lontra che ci vive.

Non per ultima la qualità dell'enogastronomia maremmana, che vale da sola un viaggio in questa terra. Basta elencare alcuni piatti tipici come l'acquacotta, le prelibate pappardelle al sugo di cinghiale o di lepre, i classici tortelli maremmani ripieni di bietola e ricotta, i secondi a base di cacciagione e pesce, per motivare un viaggio.
Da una terra di cacciatori, pescatori e prettamente agricola derivano le varie ricette a base di cinghiale, lepre, fagiano, di pesce dal gusto delicato, di frutti prelibati della terra, formaggi e ancora le zuppe e le bruschette. Fra i grandi valori eccellenti espressi da questa terra, non possono essere dimenticati i prodotti vitivinicoli e oleari (Morellino di Scansano, Montecucco, Monteregio di Massa Marittima, ecc…) e gli Oli Extravergini di Oliva che accompagnano i piatti tipici e che esaltano i sapori unici di una tradizione culinaria indimenticabile.
Tanti sono gli itinerari enogastronomici che la Maremma offre agli intenditori o ai visitatori.